Monte Cadelle

Descrizione dell'attività

Dal parcheggio di Piano si entra nella piazzetta con fontana con un’antica ben affrescata ‘tribulina’, da dove, se-guendo le indicazioni in giallo del sentiero F.9, saliamo per comoda mulattiera ad un primo casolare dove, al bivio, imbocchiamo il sentiero a sinistra, segnato poco sopra F.9 – Passo di Porcile-Monte Cadelle. Dopo circa mezz’ora di cammino in decisa salita, usciti dall’abetaia, a circa 1800 m di quota, perveniamo in un’ampia distesa di magri pasco-li. Attraversato un ruscello, continuiamo in decisa salita tra pascoli, cosparsi di baite. Perveniamo quindi nel bel mez-zo di un pianoro circondato dai macereti discendenti dalla cime e dove è situata la ristrutturata Baita delle Cadelle (2057 m). Poco sopra, si adagia un piccolo laghetto che le pietre del fondo colorano di rosa. Continuando nella salita al Passo di Porcile, raggiunta una baita (2230 m), abbandoniamo il segnavia CAI 201 per proseguire verso destra su un sentiero non segnato, ma abbastanza visibile, che in traverso ci porta a raggiungere, più in alto verso destra, il sentiero, segnato con bolli rossi e galli ed ometti, che proviene dal Passo di Porcile nel quale ci immettiamo. Tra ma-gri pascoli e macereti il sentiero si inerpica con faticosi tornanti in un ripido canale erboso fino a conquistare il collet-to di cresta della dorsale erbosa del Cadelle, dove il panorama di apre verso i sottostanti Laghi di Porcile, la Valle Lunga e le Alpi Retiche. Con un ultimo sforzo raggiungiamo la vetta (2483 m, 3.00 ore dalla partenza) su cui si staglia una particolare statua bronzea raffigurante l’Arcangelo Gabriele a tre facce, rivolte verso le tre vallate (Val Bremba-na, Val Lunga e Val Madre) verso le quali rivolge lo sguardo, perché non abbia più a verificarsi un disastro come quel-lo abbattutosi sulla Valtellina e sulla Val Brembana con l’alluvione del 1987 Scendiamo poi percorrendo a ritroso il percorso di salita fino a riprendere il segnavia 201-F.9. all’altezza del Passo di Porcile (2290 m). Da qui scendiamo al Lago di Porcile di Sopra. Dal lago, raggiunta la bocchetta nei pressi del Passo di Tartano, lasciamo il segnavia 201 per scendere un tratto del 101 fino alla Baita, ricovero animali, dove, seguendo le indicazioni prendiamo a sinistra il sentiero 112 che si conduce a raggiungere il sentiero locale F.8. Percorriamo il lungo sentiero F. 8 fino a Foppolo, passando alla Baita Nuova (1759 m), per poi inoltrarci nella fitta abetaia, aggiran-do così in traverso le pendici boscose del Monte Arete. Giunti a Foppolo, rimanendo su sentiero, risaliamo alla località Tegge (1580 m) da dove per strada carrareccia raggiungiamo finalmente Piano (1587 m)

4-10 Monte Cadelle.pdf

Classificazione
Categoria: 
Gite
Ambito: 
Escursionismo
Organizzatore: 
Sottosezione Ponte San Pietro
Informazioni organizzative
Periodo di esecuzione: 
Mercoledì, 4 Ottobre, 2017 - 07:00
Partenza: 
Sede Cai Ponte S.Pietro
Iscrizioni

Per effettuare l'iscrizione on-line (se prevista) occorre essere riconosciuti dal sistema (accesso con Login e Password).

Soci/Non Soci: 
Attività aperta anche ai non soci