Monte Campagano

Descrizione dell'attività

Il sentiero da seguire è il 265 del CAI con indicazione Forcella di Zulino. La traccia, sempre ben chiara e segnata, sale in gran parte nel bosco, attraversando in particolare le due belle radure pascolive dove si trovano la Baita bassa (q. 1440 m) e la Baita di mezzo di Zulino (q. 1600 m). Il punto di arrivo di questo tratto è la forcella di Zulino con la sua Baita Alta (q. 1760 m). Dalla forcella si abbandona il sentiero 265 che prosegue in discesa e si devia nettamente verso W (sinistra) e verso la Baita Alta. Oltre la baita è chiarissima la direzione da prendere. Una traccia non segnata sale lungo una ripida groppa erbosa tempestata di mughi. Tra i mughi si prosegue a volte con qualche impiccio e graffio fino alla sommità di questo primo dosso e di fronte ci si trova un nuovo risalto. Ottenuto il nuovo dosso il percorso si appiana e assottiglia prendendo la forma di una vera e propria cresta con alcuni saliscendi. Qualche arbusto di mugo ci costringe ogni tanto ad abbandonare il filo e scegliere da quale lato proseguire ma in nessun caso ci sono mai difficoltà. Inizia ora una lunga camminata (oltre 800m di sviluppo) in leggera salita su un prato che va mano a mano allargandosi e che ci conduce nella sua parte terminale all´omino di vetta. Scendiamo verso N su traccia di sentiero ripido fino al Forcellino delle Baite di Val Parma quindi ancora in discesa al Roccolo di Corte e poi verso il rifugio Alpe Corte e quindi alle macchine.

7 novembre monte Campagano.pdf

Informazioni organizzative
Periodo di esecuzione: 
Mercoledì, 7 Novembre, 2018 - 07:00
Partenza: 
Sede Cai Ponte S.Pietro
Iscrizioni

Per effettuare l'iscrizione on-line (se prevista) occorre essere riconosciuti dal sistema (accesso con Login e Password).

Soci/Non Soci: 
Attività aperta anche ai non soci