L’estate alla scoperta dei nostri rifugi

L'estate alla scoperta dei nostri rifugi
L'inserto speciale de L'Eco di Bergamo

Domenica 24 giugno un inserto speciale de L’Eco di Bergamo dedicato ai rifugi: mappe e itinerari per un’estate in movimento.

Un’estate nei rifugi per stare all’aria aperta, a contatto con la natura e fare anche un po’ di sport. E per i ragazzi fino a 16 anni l’accoglienza è gratuita. Ne parla Paolo Valoti, presidente dell’Unione bergamasca Cai in uno speciale inserto alla scoperta dei rifugi alpini in edicola domenica 24 giugno con L’Eco di Bergamo. Una guida di 24 pagine per conoscere i nostri rifugi delle Orobie e scoprire tanti itinerari adatti ad escursionisti esperti ma anche a famiglie e giovani che non praticano sempre la montagna. Tante le proposte: dall’Alpe Corte, il rifugio senza barriere, al Curò, adatto per le gite giornaliere e base per gli alpinisti. Per chi vuole mettere alla prova la forma fisica c’è il Brunone mentre il Calvi è un paradiso con i suoi laghetti alpini. Il Longo piace ai pescatori e ai Laghi Gemelli si può anche godere di ottime degustazioni. L’Albani regala lo spettacolo della Presolana e il Coca quello della Conca dei Giganti. E poi ancora il Tagliaferri, il Resegone, il Benigni e il Balicco, il «tibet» in alta Val Brembana. E l’Olmo, il Cassinelli e i pic nic al Magnolini. Ogni scheda è corredata da una mappa con l’itinerario.

Pubblicato da "L'Eco di Bergamo" Giovedì 21 Giugno 2018