Relazione morale 2015

 

RELAZIONE MORALE 2015

DELLA SCUOLA BERGAMASCA DI ALPINISMO GIOVANILE  "ALPI OROBIE"

 

La Scuola Bergamasca di Alpinismo Giovanile “Alpi Orobie” è l’Organismo Tecnico Operativo del Coordinamento Bergamasco di Alpinismo Giovanile. Scopo della Scuola è la cura e lo sviluppo del settore giovanile della Sezione e Sottosezioni del CAI di Bergamo ed eventualmente delle altre Sezioni CAI presenti sul territorio bergamasco nello spirito del Progetto Educativo del CAI e secondo le normative della Commissione Centrale di A.G. e della Commissione Regionale Lombarda di A.G..

Tra gli scopi, la Scuola si prefigge tra l’altro “la formazione di Accompagnatori Sezionali di Alpinismo Giovanile, curandone le motivazioni, la preparazione tecnica, culturale e didattica, rendendoli in grado di collaborare con gli Accompagnatori titolati nelle attività di Alpinismo Giovanile…” (Regolamento Scuola Bergamasca “Alpi Orobie” – articolo 2 – Scopo).

Nel 2016 a livello lombardo, si svolgerà il 12° Corso di qualifica per Accompagnatori di Alpinismo Giovanile. Una decina di Accompagnatori Sezionali della provincia di Bergamo, hanno deciso di partecipare. Questo Corso prevede prove di ammissione. Ed ecco che la Scuola Bergamasca “Alpi Orobie” si fa Scuola per loro. Nel 2015 sono stati realizzati tre aggiornamenti tecnici su “neve e ghiaccio”, “roccia” e “topografia e orientamento”. Nel 2016, prima dell’inizio del Corso, due aggiornamenti culturali su “Progetto educativo del CAI” e “Storia dell’Alpinismo”. L’ottica della Scuola “Alpi Orobie” è quella di seguire, fin dove è possibile, nell’iter formativo i propri Accompagnatori Sezionali, non abbandonandoli al caso. Questo non è poco ed ha la peculiarità di creare coesione tra le persone e di far riscoprire i valori fondamentali della montagna.

Il Corso per Accompagnatori Sezionali previsto al Palamonti per il 2016, è stato spostato nel 2017. Questo per non creare sovrapposizione tra i due Corsi e poiché alcuni docenti della Scuola “Alpi Orobie” sono stati chiamati a collaborare con la Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo Giovanile per il Corso Regionale. In particolare Enzo Carrara (ANAG – Gazzaniga) come collaboratore esterno e docente e Fabrizio Vecchi (AAG – Gazzaniga) come nuovo componente della Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo Giovanile.

Il 27 settembre per gli Accompagnatori Sezionali di Alpinismo Giovanile bergamaschi è stato effettuato, con  grande gradimento  dei partecipanti, un aggiornamento culturale “Il gioco come attività”, nel quale i colleghi di Como, Lucia Maraja (AAG) e Andrea Vernej (AAG) hanno guidato gli Accompagnatori alla sperimentazione di una giornata in ambiente vissuta come gioco. Si è dimostrato che in base alle caratteristiche della località prescelta, si possono organizzare attività atte a stimolare interesse ed emozioni per grandi e piccini.